Subscribe via RSS Feed Flickr Anobii YouTube

Edward Hopper a Bologna

» 1 luglio 2016

EDWARD HOPPER

Palazzo Fava, Bologna. Palazzo delle Esposizioni
25 marzo – 24 luglio 2016

Oli, acquerelli, carboncini e gessetti dell’artista newyorkese Edward Hopper (1882 – 1967), uno dei pittori più influenti del Ventesimo secolo, famoso per i suoi ritratti della solitudine nella vita americana contemporanea.

La mostra dà conto dell’intero arco temporale della produzione di Edward Hopper, dagli acquerelli parigini ai paesaggi e scorci cittadini degli anni ‘50 e ‘60, attraverso circa 60 opere tra cui i celebri capolavori South Carolina Morning (1955), Second Story Sunlight (1960), New York Interior (1921), Le Bistro or The Wine Shop (1909), Summer Interior (1909), interessantissimi studi (come lo studio per Girlie Show del 1941) che celebrano la mano di Hopper, superbo disegnatore: un percorso che attraversa la sua produzione e tutte le tecniche di un artista considerato oggi un grande classico della pittura del Novecento.
Prestito eccezionale è il grande quadro intitolato Soir Bleu (ha una lunghezza di circa due metri), simbolo della solitudine e dell’alienazione umana, opera realizzata da Hopper nel 1914 a Parigi.

La mostra è prodotta e organizzata da Arthemisia unitamente a Fondazione Carisbo e Genus Bononiae. Musei nella Città e con il Comune di Bologna e il  Whitney Museum of American Art di New York, a cura di Barbara Haskell in collaborazione con Luca Beatrice.

Maggiori informazioni e aggiornamenti su www.genusbononiae.it e www.mostrahopper.it

  • Share/Bookmark

Categoria: Artelibro segnala

Inserisci un commento




Se vuoi visualizzare un'immagine vicino ai tuoi commenti, puoi procurarti un Gravatar.